Tradizione e futuro


Benvenuto nel sito ufficiale dell'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Giulio Cesare" di Bari.

Fondato nel 1872, il Giulio Cesare è scuola di grande tradizione di Bari e della sua area metropolitana; ma è anche scuola rivolta al futuro e alla innovazione continua.

In questo sito potrai trovare la descrizione dei percorsi formativi che qui si attuano e tutte le informazioni utili per valutare se iscriverti al "Giulio Cesare".

Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"


Elezioni componenti Consiglio di Istituto

I prossimi 26 e 27 Novembre si svolgeranno le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio di Istituto.
Alunni, genitori, docenti e personale ata potranno esprimere le preferenze der eleggere i loro rappresentanti.


PON "Oltre i confini della scuola"

Pubblicate le graduatorie per la nomina di esperti interni, esperti interni e tutor per la realizzazionedelle attività connesse al progetto PON "Oltre i confini della scuola"



Home

Inizio lezioni Anno Scolastico 2017/2018

Back to school

MERCOLEDÌ 13/09/2017

  • alle ore 8.15, le classi PRIME dell’Istituto Tecnico Economico;
  • dalle ore 9.00, le classi PRIME del Liceo Linguistico;
  • dalle ore 10.00 tutte le classi TERZE.

Le classi prime usciranno alle ore 11,35.
Le classi terze usciranno alle ore 12,25.

 

 

GIOVEDI 14/09/2017

  • ENTRATA: ore 8,15 tutte le classi
  • USCITA: ore 12,25 tutte le classi

Dal 13/09/2017 al 23/09/2017 la durata di ciascuna ora di lezione sarà di 50 minuti per entrambi gli indirizzi.


 

Allocazione classi triennio

In osservanza dei criteri stabiliti dal Consiglio di Istituto del 7 Giugno 2017, nel prossimo anno scolastico le classi dei trienni degli indirizzi Tecnico Economico e Liceo Linguistico saranno allocate come di seguito indicato:

SEDE VIALE EINAUDI

 

3-4-5 A AFM
3-4-5 A SIA

3-4-5 A LL
3-4-5 B LL
3-4-5 C LL
3-4-5 E LL
      5 H LL

SEDE VIA VITERBO

 

3 -  5 B AFM
3-4-5 C AFM
3-4-5 B SIA
      5 C SIA
3-4-5 D SIA

3-4-5 D LL
3-4-5 F LL
3-4-5 G LL
3-4    H LL


Graduatorie provvisorie docenti 2 e 3 fascia 2017/2020

Pubblicate nella sezione Pubblicità legale --> Graduatorie supplenze --> Personale Docente le Graduatorie Provvisorie Docenti 2017-2020 2^ e 3^ fascia.


Rettifica restituzione libri di testo in comodato d’uso

Si invitano gli alunni che hanno usufruito dei libri in comodato a consegnarli in Segreteria esclusivamente nelle seguenti giornate : 

Lunedì, Martedì e Venerdì.


 

Criteri di conduzione degli scrutini finali 2016/2017

Scrutinii
Le norme assegnano al Collegio dei Docenti il compito di determinare i criteri generali da seguire nello svolgimento degli scrutini finali al fine di assicurare omogeneità, per le classi, nelle decisioni che restano, comunque, di competenza dei singoli Consigli di Classe.

Di seguito è possibile accedere al documento che sintetizza quanto deliberato dal Collegio dei Docenti di questo istituto in merito ai criteri da seguire negli scrutini finali dell'a.s. 2016/2017.

Scarica il documento (PDF)


I LUOGHI DELLA MEMORIA

Si è concluso nei primi giorni di giugno il Progetto “I LUOGHI DELLA MEMORIA”, promosso e finanziato dal M.I.U.R., nell’ambito delle “iniziative didattiche e formative volte ad approfondire il tema del terrorismo e a conservare tra i giovani la memoria di tutte le vittime del terrorismo, interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice
Il Progetto, nato dal bisogno di riscoprire e valorizzare la memoria dei tragici eventi della nostra storia recente, ha dedicato particolare attenzione al contesto storico, politico e sociale della città di Bari nei cosiddetti “anni di piombo”, provando a raccontare agli studenti la stagione delle stragi, anche attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti della dialettica politica e dei familiari delle vittime.

Immagine1 Immagine2 

Si è cercato di trattare, nella forma della narrazione, argomenti che, pur essendo parte integrante del programma di Storia dell’ultimo anno, sono quasi sempre trascurati, a causa dell’esiguo numero di ore curriculari previste per la disciplina.

I temi al centro di questo percorso sulla memoria sono stati, oltre alla violenza politica tra opposti estremismi, al terrorismo, allo stragismo, alla strategia della tensione, anche lo scenario internazionale al tempo della “guerra fredda”, la particolare posizione geopolitica dell’Italia, i grandi cambiamenti della società e del costume, la mobilitazione studentesca e il movimento operaio.

 Immagine3 Immagine4 

Il lavoro di studio e approfondimento si è articolato in nove incontri plenari, due visite guidate sul territorio cittadino, ricerche e interviste con riprese video e foto, realizzazione e montaggio di un docufilm: tutti i materiali utilizzati durante gli incontri e prodotti dagli studenti sono consultabili online sulla piattaforma digitale appositamente creata al seguente indirizzo:

annidipiombomemoria.blogspot.it


Progetto Twictee Italie 2017

 

Twictee


Progetto “Focus on your future”Avviso n. 7/2016 POR PUGLIA 2014 – 2020

Progetto “Focus on your future”Avviso n. 7/2016 POR PUGLIA 2014 – 2020. Il progetto prevede il rafforzamento delle competenze linguistiche attraverso percorsi formativi svolti in UK, finalizzati al conseguimento della certificazione di livello C1, da svolgersi tra il 16 settembre e il 15 ottobre 2017.

Destinatari

18 alunni delle classi 4^;

durata 4 settimane;

2-4 Tutor accompagnatori;

1 Responsabile monitoraggio qualitativo.

A seguito delle presentazioni delle candidature dei docenti interni dell’Istituto, si pubblicano le seguenti graduatorie:

1)graduatoria per le figure di tutor accompagnatore

2)graduatoria per l’incaricato del monitoraggio qualitativo


Premio "Leggo e Rileggo" - vincitori

leggorileggo

Il Giulio Cesare ha indetto il Premio "Leggo e Rileggo" rivolto ai suoi studenti con l'obiettivo di favorire la lettura ed il recupero di libri usati.

Il Premio è rivolto a tutti gli studenti e prevede la vincita di un libro da parte dei primi venticinque alunni che si prenoteranno.

Vincitori - 27/05/2017

Tutti gli alunni che, registrandosi, hanno partecipato al Premio "Leggo e Rileggo" , potranno ritirare il libro nella settimana dal 27 Maggio al 1 Giugno rivolgendosi ai collaboratori di presidenza di viale Einaudi e via Viterbo.


PALMINA MARTINELLI - AMARA TERRA MIA

locandina PalminaSi è tenuta nell’auditorium della sede centrale del nostro istituto la rappresentazione dello spettacolo teatrale “Palmina – amara terra mia”, scritto e diretto da Giovanni Gentile e interpretato da una fantastica Barbara Grilli, due persone che vanno ringraziate con tutta l’anima per il loro lavoro.

Per quanto ci si sforzi di giungere preparati a rappresentazioni di questo tipo, che raccontano fatti veri, fatti che sono ancora (e dovrebbero continuare ad essere) nella memoria di molti, non si è mai pronti alla forza delle parole che vanno dritte al cuore, dritte alla sensibilità, che provocano la rabbia come se tu fossi la sorella o il fratello di Palmina.

Lo spettacolo è iniziato con il sorriso, sulle note del Gioca jouer e di Sharazan, tormentoni degli anni ‘80. Abbiamo riso di gusto alle immagini iniziali, inconsapevoli della durezza del resto dello spettacolo.

La spensieratezza iniziale dello spettacolo, infatti, un po’ come quella della Palmina giovane adolescente, si è spenta subito. Siamo entrati a Fasano, scenario della vicenda. Lì Palmina viveva, nelle case popolari, nella zona malfamata. Il cognato, Cesare Ciaccia, è stato il primo tra i nomi che non si fanno mai ad essere nominato nello spettacolo. Era un affiliato della Sacra corona unita. E ad essa erano affiliati anche Enrico Bernardi e Giovanni Costantini, gli assassini assolti dalla Cassazione ma non dalla stessa Palmina.

Palmina che é stata bruciata viva l'11 novembre 1981, dopo essere stata costretta a scrivere una lettera di addio, ma che con tutte le poche forze che ancora aveva faceva i nomi di Costantino e Bernardi, Giovanni ed Enrico.

Non si può continuare a credere che sia stata suicida dopo la sua testimonianza, non lo riesce a credere nessuno come dopo averla sentita non lo credette quello che allora era il PM, Nicola Magrone: instancabile si batté strenuamente per dimostrare ai giudici la completa innocenza della ragazza. Ma la registrazione che Magrone portò ai giudici a quanto pare non funzionò, come se la testimonianza della vittima di un omicidio non valesse nulla. E Costantino e Bernardi furono assolti dalla Cassazione con formula piena, Palmina da morta accusata di calunnia. Un paradosso penserete, ma a questo è giunta la giustizia italiana, ai paradossi.

Dopo 35 anni la Cassazione ha però riaperto il caso, grazie alla lotta della sorella di Palmina, Giacomina, e del suo avvocato, che grazie ad un cavillo hanno riaperto la vicenda, portando anche nuove perizie fatte sulle foto dell'autopsia, che a leggerle ci si chiede se molte delle conclusioni a cui si è giunti con esse non fossero già logiche.

Lo spettacolo si è concluso con il canto di “Amara terra mia”, un addio, come l'”addio per sempre” trovato sul tavolo della cucina. Quello che per la magistratura era un addio da suicida, Palmina l'avrebbe scritto davvero, ma sarebbe scappata in Germania , mica dalla vita.

Il caso di Palmina è un caso triste, particolare, forte. E un caso emblematico per il comportamento della ragazza, capace di dire no ad una situazione degradante come quella della prostituzione, di dire no al ragazzo di cui era follemente innamorata. La sua capacità di essere donna mantenendosi bambina capace di sognare. Aveva visto di cosa era capace Enrico, sua sorella era stata marchiata come un animale e costretta a prostituirsi alle porte di Locorotondo. Aveva visto di cosa era capace la vita, il suo quartiere era il più brutto della sua città. Eppure ha continuato a lottare, a battersi seguendo una vita diversa.

Ci insegna tanto Palmina. Ci insegna che forse la vita non sarà gentile con noi, che forse non saranno gentili nemmeno le persone attorno a noi come non lo furono molti dopo la sua morte, ma che lottare è l’unica opzione. E lo insegna anche a noi donne, che forse non veniamo costrette a prostituirci, ma che dovremmo imparare a dire no. No alla violenza, no all’odio, no a chi voleva farle del male.

A Palmina è stata di recente intitolata una piazza, coraggiosamente, proprio in faccia ai membri di quella organizzazione mafiosa che furono la causa della sua morte. E a lei dovrebbe essere intitolato anche un cassetto nei nostri ricordi, un cassetto che ci ricordi ogni tanto che rispetto a lei siamo fortunati, tutti, uomini e donne e che anche noi dovremmo dire no, per lei e per tutti quelli che questa fortuna non la hanno.

Viviana Lamboni V A SIA


Creo, Vendo, Apprendo

1492373776181  

Nei giorni 10 -11 Aprile, presso la sede centrale dell'istituto G. Cesare, si è tenuto il mercatino di Pasqua. Questo evento ha rappresentato l'ultima fase del progetto "Creo, vendo, apprendo" previsto nel PTOF che ha visto come protagonisti gli alunni e le alunne diversamente abili dell'istituto Giulio Cesare. Il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza all'associazione AGEBEO.

I ragazzi che hanno aderito al progetto con l'aiuto dei compagni, delle docenti di sostegno e degli educatori, hanno realizzato una serie di manufatti partendo da materiale di riciclo. Tutte le attività hanno avuto molteplici obiettivi, tra questi il potenziamento delle abilità practognosiche, di ideazione e creatività, ma anche lo sviluppo delle abilità sociali e relazionali che, in alcuni di loro, erano gravemente compromesse, il tutto in un'ottica di inclusione ed integrazione nel contesto scolastico che non sono mai state trascurate dalle docenti. La vendita è servita ad acquisire ulteriori competenze come quelle della gestione e dell'uso del denaro oltre a stimolare le capacità di problem solving.
L'iniziativa ha suscitato enorme interesse ed entusiasmo da parte di molti alunnni, docenti, personale ATA e genitori che hanno contribuito generosamente al successo del progetto.

1492373776181


Pagina 2 di 7

Area Riservata Docenti

Area Riservata Docenti

PNSD

pnsd

PTOF 2016/2019

Piano Triennale dell'Offerta Formativa

Rapporto AutoValutazione 2015

Rapporto di AutoValutazione 2015

Mobilità 2017/2018

mobilita

Fondi strutturali

logopon20142020

Login



Utilizziamo cookies proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi e la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare questo sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.