HomeAttivitàProgetti

Progetti vari

I LUOGHI DELLA MEMORIA

Si è concluso nei primi giorni di giugno il Progetto “I LUOGHI DELLA MEMORIA”, promosso e finanziato dal M.I.U.R., nell’ambito delle “iniziative didattiche e formative volte ad approfondire il tema del terrorismo e a conservare tra i giovani la memoria di tutte le vittime del terrorismo, interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice
Il Progetto, nato dal bisogno di riscoprire e valorizzare la memoria dei tragici eventi della nostra storia recente, ha dedicato particolare attenzione al contesto storico, politico e sociale della città di Bari nei cosiddetti “anni di piombo”, provando a raccontare agli studenti la stagione delle stragi, anche attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti della dialettica politica e dei familiari delle vittime.

Immagine1 Immagine2 

Si è cercato di trattare, nella forma della narrazione, argomenti che, pur essendo parte integrante del programma di Storia dell’ultimo anno, sono quasi sempre trascurati, a causa dell’esiguo numero di ore curriculari previste per la disciplina.

I temi al centro di questo percorso sulla memoria sono stati, oltre alla violenza politica tra opposti estremismi, al terrorismo, allo stragismo, alla strategia della tensione, anche lo scenario internazionale al tempo della “guerra fredda”, la particolare posizione geopolitica dell’Italia, i grandi cambiamenti della società e del costume, la mobilitazione studentesca e il movimento operaio.

 Immagine3 Immagine4 

Il lavoro di studio e approfondimento si è articolato in nove incontri plenari, due visite guidate sul territorio cittadino, ricerche e interviste con riprese video e foto, realizzazione e montaggio di un docufilm: tutti i materiali utilizzati durante gli incontri e prodotti dagli studenti sono consultabili online sulla piattaforma digitale appositamente creata al seguente indirizzo:

annidipiombomemoria.blogspot.it


Progetto Twictee Italie 2017

 

Twictee


Formazione docenti di lingua francese

P70313 094645

Anche quest'anno l'Alliance Française di Bari in collaborazione con l'Ambasciata di Francia, l'Institut Français in Italia e l'Istituto Giulio Cesare, ha organizzato la Giornata di Formazione dei docenti di Lingua Francese.
La formazione che ha riguardato i docenti di tutta la Puglia ha avuto come tema principale "La créativité au service de l'apprentissage".
Dopo l'apertura del seminario svolta dalla dirigente scolatica Giovanna Piacente, sono intervenuti in qualità di relatori Christophe Chillio, rappresentante della Ambasciata francese a Napoli, Domenico D'Oria responsabile dell'Alliance Française di BAri e Adrien Payet, docente di lingua straniera all'estero.


Progetto “Focus on your future”Avviso n. 7/2016 POR PUGLIA 2014 – 2020

Progetto “Focus on your future”Avviso n. 7/2016 POR PUGLIA 2014 – 2020. Il progetto prevede il rafforzamento delle competenze linguistiche attraverso percorsi formativi svolti in UK, finalizzati al conseguimento della certificazione di livello C1, da svolgersi tra il 16 settembre e il 15 ottobre 2017.

Destinatari

18 alunni delle classi 4^;

durata 4 settimane;

2-4 Tutor accompagnatori;

1 Responsabile monitoraggio qualitativo.

A seguito delle presentazioni delle candidature dei docenti interni dell’Istituto, si pubblicano le seguenti graduatorie:

1)graduatoria per le figure di tutor accompagnatore

2)graduatoria per l’incaricato del monitoraggio qualitativo


E-Twinning

logo etwinning pms 5001 300x205

Insegnare con eTwinning significa anche ottenere riconoscimenti e certificazioni di livello nazionale e europeo per i risultati ottenuti, dando visibilità al lavoro svolto e ricevendo premi da condividere con colleghi e alunni. Il progetto Etwinning "Rutas fuera de la guía" realizzato presso il nostro Istituto dalla classe 5EL nell'anno scolastico 2015/2016, ha ricevuto il Certificato di Qualità nazionale e successivamente anche il Certfiicato di Qualità Europeo, riconoscimenti che attestano il raggiungimento di un preciso standard di qualità di un progetto di gemellaggio elettronico, determinato da criteri di qualità condivisi da tutta la rete eTwinning.
Di seguito i 6 criteri di qualità condivisi a livello europeo per l’assegnazione dei Certificati di Qualità e dei Premi ai progetti eTwinning:

1) Innovazione pedagogica
Le attività del progetto sono basate su innovativi metodi pedagogici, privilegiando il lavoro creativo, responsabile e autonomo di ciascun alunno, non necessariamente sottoposto all’idea del docente.
2) Integrazione curriculare
Il lavoro del progetto è integrato nel curricolo e nei programmi di studio delle varie materie coinvolte. La maggior parte del lavoro è svolto durante l’orario scolastico ed è parte integrante delle attività scolastiche. L’insegnante ha seguito chiaramente il curricolo attraverso le attività svolte.
3) Comunicazione e scambio fra le scuole partner
Il gemellaggio ha saputo attivare processi che favoriscono lo scambio e la condivisione delle informazioni tra insegnanti e alunni. Questo criterio valuta la qualità delle attività di comunicazione che gli insegnanti hanno progettato per o con i loro allievi, per far coincidere il lavoro delle classi ai temi e gli obiettivi del progetto.
4) Collaborazione fra scuole partner
Un gemellaggio è collaborativo quando entrambe le classi hanno bisogno del contributo dell’altra classe partner per completare l’attività previste. Le attività di collaborazione vanno quindi al di là della comunicazione, con i partner che sono co-autori e co-creatori di contenuti e prodotti. L’interazione diventa quindi concreta e tangibile.
5) Uso della tecnologia
Si valuta le modalità attraverso cui l’utilizzo della tecnologia ha favorito il lavoro partecipativo e condividere le informazioni tra i partner e quanto questa ha contribuito a favorire la creazione di prodotti finali ed i risultati del progetto.
6) Risultati, impatto e documentazione
Il criterio valuta i risultati finali del progetto: il modo in cui vengono presentate le attività online, il coinvolgimento degli alunni nella piattaforma, la documentazione delle attività, oltre all’impatto che ha avuto sulle competenze di alunni, insegnanti, personale scolastico e, più in generale, nei contesti esterni alla scuola.

 

Certificato di Qualità nazionale 

Certfiicato di Qualità Europeo


Pagina 1 di 3

Utilizziamo cookies proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi e la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare questo sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.